Qual è il segreto di un viso luminoso e attraente? Non la sola bellezza, ma uno sguardo fermo ed un bel sorriso. Guardare l’interlocutore negli occhi sorridendogli crea nell’altro la convinzione di avere di fronte una persona in grado di esprimere, senza articolare alcuna parola, gioia, amicizia e approvazione.
Oggi l’Odontoiatria dispone di tecniche e materiali per le protesi dentarie sempre più affidabili, maneggevoli e sicuri che permettono di rispondere in maniera adeguata alle giustificate richieste estetiche dei pazienti. Perciò il compito dell’odontoiatra di oggi consiste nel ripristino della funzionalità dentale ridonando bellezza ed armonia al sorriso del paziente.
La protesi dentaria fissa 
La caratteristica più importante della protesi dentaria fissa è l’impossibilità della rimozione in quanto stabilizzata ai denti naturali o agli impianti dentali per mezzo di cementi. La protesi dentaria fissa si suddivide in tre categorie:
  1. Faccette dentali
  2. Corone dentali singole
  3. Ponti dentali
Faccette dentali 
Tante persone vorrebbero un sorriso più luminoso, pulito e attraente, ma si ritrovano con i denti anteriori – i cosiddetti “denti del sorriso” – macchiati, ingialliti, storti, spaziati. Oggi bastano pochi appuntamenti dal dentista per risolvere tutti questi problemi con una soluzione esteticamente e tecnicamente perfetta, le cosiddette faccette dentali di porcellana.
Le faccette dentali sono sottilissime lamine in ceramica che vengono incollate ai denti per migliorarne l’aspetto in modo davvero radicale. A differenza di ponti dentali e corone, la porzione di dente sacrificata all’applicazione delle faccette in ceramica è davvero minima (in media 0.5 mm di spessore del dente), e il risultato finale non solo è esteticamente perfetto, ma anche solido e durevole nel tempo.
 Con le faccette dentali in ceramica si possono ottenere questi risultati:
  • effetto sbiancante dei denti
  • chiusura degli spazi interdentali (o diastema)
  • allungamento dei denti
  • modificazione e miglioramento dell’estetica dentale
  • riallineamento dei denti
Dal punto di vista dell’estetica dentale, faccette dentali rappresentano una valida alternativa alle corone e garantiscono risultati migliori delle cosiddette otturazioni bianche (in materiale composito): non solo richiedono un approccio molto meno invasivo per modificare il colore, la forma o la dimensione di un dente, ma al pari delle corone possono mascherare una serie di difetti indesiderabili quali le macchie dovute all’uso di antibiotici in età adolescenziale, fumo, bevande, gli inestetismi dovuti a traumi, carie, trattamenti canalari, otturazioni in amalgama che nel tempo sono diventate scure e antiestetiche, spazi interdentali troppo ampi, denti fratturati, usurati, troppo corti o di forma inadatta (conoidi), leggermente storti o sovrapposti.
Le faccette dentali hanno visto la luce negli anni ’80, ma solo in tempi recenti i sostanziali miglioramenti nei materiali e negli adesivi ne hanno fatto una tecnica sicura e sempre più diffusa. Le faccette dentali in ceramica sono resistentissime, non si macchiano neppure se il paziente è un forte fumatore e non richiedono una manutenzione particolare: l’uso quotidiano di spazzolino, dentifricio e filo interdentale – ossia la normale routine di igiene orale – è sufficiente a garantirne la durata.
 Corone dentali singole (capsule) 
Le corone dentali sono protesi dentarie che possono sostituire precedenti restauri coronali incongrui o che rivestono completamente un dente compromesso da lesioni dovute a carie dentale.
Ponti dentali 
L’assenza di uno o più elementi dentali può essere risolta con la realizzazione di un ponte dentale ancorato ai denti adiacenti o a pilastri implantari.
Le corone dentali e i ponti dentali possono essere di due tipi:
  1. ponti dentali e corone dentali in metallo-ceramica
  2. ponti dentali e corone dentali in ceramica integrale senza metallo
 Le corone dentali e i ponti dentali in metallo-ceramica sono costituiti da un’anima metallica su cui viene stratificata della ceramica.
Lo svantaggio più grosso della protesi dentaria fissa in metallo-ceramica è la mancanza di traslucenza a livello gengivale, poiché i raggi della luce incidente, diversamente dal dente naturale, vengono bloccati dalla presenza del metallo sottostante, e questo, anche in corone ben eseguite provoca frequenti inestetismi facendo apparire con il passare del tempo il classico bordino nero ai margini della gengiva. Questi problemi, associati alle esigenze estetiche sempre crescenti della nostra epoca, hanno portato a produrre corone dentali in ceramica integrale, che hanno permesso di ottenere risultati eccellenti nell’estetica dentale proprio perché prive di anima metallica.
Le protesi dentarie fisse in ceramica integrale riproducono il colore e la trasparenza del dente naturale.
AVVISO: Le informazioni contenute in questo sito non devono essere intese come sostitutive del parere clinico del medico, pertanto non vanno utilizzate come strumento di autodiagnosi o di automedicazione. I consigli forniti via e-mail vanno intesi come meri suggerimenti di comportamento. La visita medica tradizionale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.

Prenota una visita con il dott. Paolo e la dott.ssa Monica

Chiama sede di

Bari

Chiama sede di

Andria