Nel nostro lavoro è sempre più frequente trovarsi a contatto con persone che, magari a loro insaputa, sono portatrici di malattie infettive molto importanti quali ad esempio HIV, epatite B ed epatite C.
Quando si entra in uno studio odontoiatrico viene perciò spontaneo chiedersi:
Correrò rischi d’infezioni?
Gli strumenti che il dottore utilizza, saranno sterili?
Come posso essere sicuro di non ammalarmi per via di un’otturazione?
Per questi motivi, con l’intento di tutelare tutti i pazienti ma anche tutti gli operatori che collaborano con me, il mio studio applica rigorose misure di controllo per le cosiddette “infezioni crociate”, che potrebbero cioè passare da un paziente all’altro.
Per la tua sicurezza noi adottiamo queste strategie:
1. largo utilizzo di materiale monouso: tovaglioli, bicchierini, aspirasaliva, guanti, mascherine, puntali della siringa aria/acqua, vassoi, pennellini;
2. utilizzo di strumenti preimbustati e sterilizzati per lo strumentario NON monouso (pinzette, specchietti, pinze, trapani, etc..);
3. disinfezione delle superfici d’appoggio, delle parti non rimovibili e delle componenti idriche del riunito odontoiatrico mediante appositi liquidi ad ogni cambio di paziente;
4. isolamento delle parti che vengono a contatto con gli operatori (maniglie lampada e riunito, manico del radiografico, tastiere della poltrona) mediante pellicola trasparente, che verrà rimossa e sostituita ad ogni cambio paziente.
Per fare in modo che la sterilizzazione risulti veramente efficace effettuiamo i seguenti passaggi:
1. prelavaggio manuale individualizzato indispensabile per la rimozione di tutti i residui organici, potenzialmente infetti, presenti sullo strumentario;
2. lavaggio in vasca ad ultrasuoni con liquidi disinfettanti e detergenti specifici;
3. asciugatura;
4. imbustamento e sigillatura;
1. sterilizzazione in autoclave di classe B con vuoto frazionato ;
1. stoccaggio dello strumentario.
Sterilizzazione in Autoclave di classe B
La sterilizzazione consiste in qualsiasi processo fisico che porti all’eliminazione di ogni forma microbica vivente, sia patogena che non, comprese le spore e i funghi. Il vapore saturo sotto pressione è il mezzo di sterilizzazione usato nel nostro studio; l’unico che la letteratura internazionale riconosce come veramente efficace.
In base a quanto esposto si intuisce come sia molto pericoloso affidare le cure della propria bocca ai cosiddetti abusivi (senza laurea) che operano ancora sul territorio italiano. Al contrario le conoscenze precise dei meccanismi infettivi permettono al dentista di scegliere i mezzi migliori per evitare che il paziente possa ammalarsi solo per essersi sottoposto a cure odontoiatriche.

Prenota una visita con il dott. Paolo e la dott.ssa Monica

Chiama sede di

Bari

Chiama sede di

Andria