Almeno una volta all’anno si deve fare una visita di controllo dal proprio dentista e farsi fare la “pulizia dei denti”, ossia un trattamento di igiene orale professionale. La pulizia dei denti serve a rimuovere la placca e il tartaro che non siamo riusciti a rimuovere durante le normali manovre di igiene orale domiciliare. Con lo spazzolino, infatti, non riusciamo a pulire le superfici dei denti al di sotto della gengiva. Questo tartaro è il responsabile di gengiviti e parodontiti che se non curate possono portare nei casi più estremi anche alla perdita del dente (piorrea).
Spesso la zona posteriore agli incisivi inferiori è molto difficile da pulire per cui si accumula rapidamente la placca che si trasforma molto presto in tartaro. Il tartaro è così duro che nessun spazzolino riesce a rimuoverlo: occorre l’igiene orale professionale. Avete mai guardato questa parte della vostra bocca?
Come si esegue una pulizia professionale?
Per la pulizia dei denti si utilizzano strumenti a ultrasuoni e strumenti manuali. Gli strumenti per la pulizia dei denti a ultrasuoni sono dotati di particolari punte che permettono di raggiungere il tartaro sottogengiva. Gli strumenti manuali (curette) sono più anatomici e hanno punte più sottili che non vibrano ma raggiungono le zone più difficili.

Prenota una visita con il dott. Paolo e la dott.ssa Monica

Chiama sede di

Bari

Chiama sede di

Andria